Stroncando fiscalmente l’economia in grigio è come spararsi sui piedi

aprile 20, 2012


Pubblicato In: Articoli Correlati


di Riccardo Ruggeri

Questa rubrica non entra in polemica con alcuno (la polemica la paragono all’onanismo), due lettere al Corriere, scritte da persone che stimo, mi costringono però a intervenire. Lo faccio in modo “obliquo”. I fatti. Milena Gabanelli da Report lancia un’idea: creare un “dissuasore” (termine orrendo) contro l’uso del contante, applicando una tassa del 33% al suo deposito-prelievo. Franco Debenedetti e Natale D’Amico ci ragionano, argomentano. Milena Gabanelli risponde col suo stile.

Mi permetto di fare io una domanda (obliqua) ai colleghi. Secondo i dati ufficiali, noi italiani abbiamo un tenore di vita coerente con un PIL di 2.200 miliardi di euro, di cui 1.550 certificati, 450 “grigi”, 200 “criminali”. I 1.550 saranno in decrescita (lo dice il FMI), decresceranno di certo anche i 200 “criminali” (minor consumo di droga-sesso), la vera partita si giocherà sul declino più o meno accentuato dei 450 “grigi”. Un fatto sarà certo, 2.200 miliardi di PIL per anni non ci saranno più, il nostro tenore di vita sarà peggio dell’attuale. Alcuni sprovveduti pensano di poter ricuperare il 45% di tasse sui 450 “grigi”, idiozia pura. Il percorso per passare da un PIL “grigio” ad uno trasparente è lungo e tortuoso, qualcuno sa quanto se ne può perdere per strada?

Questa la mia domanda. E’ una domanda difficile, il “grigio” è un PIL estremamente fragile, assume connotazioni varie, in certi territori è contemporaneamente PIL e welfare, per certe categorie sociali pura sopravvivenza, non ci scherzerei, perché può evaporare per un nonnulla. I primi segnali, alcuni drammatici, si stanno palesando, il nostro tenore di vita sta riducendosi, una parte del PIL si potrebbe spostare in quello “criminale”, stanno avvenendo un’infinità di fenomeni che producono “segnali deboli”, difficili da cogliere, rivoli carsici al contempo “aggressivi” e “difensivi”.

Dio punì Onan perché spargeva per terra seme pregiato.

Post scriptum: per i gonzi che credono all’onestà fiscale di tedeschi e inglesi: la Germania ha firmato con la Svizzera un protocollo per tassare 160 miliardi (!) sottratti al fisco da cittadini tedeschi (!) negli anni scorsi, altrettanto hanno fatto gli inglesi per importi simili. Se vince Hollande ne vedremo delle belle. Ragazzi, calma e gesso.

ARTICOLI CORRELATI
Sulla riduzione dell’uso del contante
di Franco Debenedetti – Il Corriere della Sera, 17 aprile 2012

Invia questo articolo:
  • email



Stampa questo articolo: