→ Iscriviti
→  novembre 2, 2005

il_riformista
Perché resiste un pregiudizio che è figlio della guerra fredda

Ci sarà anche Piero Fassino alla fiaccolata contro le minacce iraniane a Israele, promossa dal Foglio di Giuliano Ferrara. Per P.G.Battista (Corriere della Sera del 31 Ottobre ) è “ un atto coraggioso”: perché così dimostra di non dare peso alle scontate obbiezioni delle vestali per cui è anatema partecipare a iniziative che partono dalla destra, a prescindere.

leggi il resto ›

→  ottobre 13, 2005

il_riformista
Polemiche. Con un articolo di Rognoni

Fa una certa impressione se a chiedere di distanziare i politici dall’azienda televisiva pubblica è un politico con una lunga storia alle spalle, appena mandato dalla politica ad amministrare la Rai. Fa impressione quando a farlo è una persona come Carlo Rognoni (“Mandiamo a casa questo cda. Non serve vendere un paio di reti Rai” Il Riformista del 6 Ottobre).

leggi il resto ›

→  ottobre 8, 2005

il_riformista
Replica. A noi.

Caro Direttore,

il Riformista (con l’editoriate intitolato Aiutare, non uccidere) avrà “difficoltà a comprendere” il diritto al suicidio tra i “diritti incoercibili dell’uomo”, ma dovrebbe prima di tutto riconoscere il dato di realtà: in generale è impossibile impedire di suicidarsi (vale purtroppo anche per i kamikaze); e neppure è proibito farlo, dato che la legge non punisce il suicida sopravvissuto.

leggi il resto ›

→  ottobre 1, 2005

il_riformista
Ricette – Per un capitalismo moderno

Prendere sul serio l’obbiettivo di crescita sostenuta, farne non un capitolo del programma, ma il titolo di tutto il programma: questo è ciò che dobbiamo rispondere a quanti ormai ci chiedono non più cosa faremmo, ma cosa faremo. Quanto? Come? Pur nella brevità di un articolo, qualche indicazione è possibile fornirla.

leggi il resto ›

→  agosto 25, 2005

il_riformista
Caro Direttore,

il Governatore Fazio “non resterà al suo posto in caso di vittoria del centrosinistra” dice l’on.le Enrico Letta: “Chiederò un atto parlamentare esplicito”. E’ vero che le proposte di riforma sono state affossate dai parlamentari vicini a Banca d’Italia: sta scritto negli atti parlamentari. Ma non si può proprio dire che la Margherita abbia fatto di tutto per evitarlo.

leggi il resto ›

→  agosto 24, 2005

il_riformista
C’è un filo logico che collega gli episodi della vicenda bancaria che tanto ha agitato il nostro mondo finanziario e industriale: partita dalla competizione per il controllo di due medie banche regionali, BNL e Antonveneta, dopo aver investito con violenza senza precedenti la Banca d’Italia, ha riproposto la contrapposizione tra raider e establishment industriale, è quindi divampata come nuova “questione morale”, si è infine dispiegata come progetto politico volto a spostare verso il centro l’asse della coalizione di centrosinistra.

leggi il resto ›