Vietata pubblicità ingannevole

febbraio 26, 1994


Pubblicato In: Varie


“La pubblicità ingannevole è stata anche nel consumo”. Così Franco Debenedetti – fratello del presidente della Olivetti, Carlo, e candidato nella lista dei Progressisti nel collegio di Torino 1 – ha commentato in una dichiarazione diffusa oggi l’affermazione, “Creerò un milione posti di lavoro”, che Silvio Berlusconi avrebbe fatto giovedì scorso in una trasmissione condotta da Gianfranco Funari.

“Le promozioni pubblicitarie – afferma ancora Debenedetti – devono per legge precisare limiti e validità dell’ offerta. Sia allora consentito domandare: quanti posti di lavoro? Un milione in più o un milione di nuovi? In un anno o in cinque?”. Debenedetti si chiede anche come sarà possibile raggiungere l’obiettivo indicato da Berlusconi: ”Col metodo dirigista e inflazionista dei lavori pubblici? Col metodo, opposto, dello stimolo fiscale? La ricetta, applicata da Reagan al mercato Usa, largamente autosufficiente, in che misura da noi andrebbe a stimolare piuttosto le importazioni? Resta ancora la strada di abbassare i salari al livello di equilibrio di mercato. È questa la maggiore flessibilità su cui tutti concordano?”
“È irresponsabile – conclude Debenedetti – ingannare proprio chi soffre con la demagogia dei miraggi, con la sensazionalità delle offerte speciali. Farlo, per salvaguardare i propri interessi è insultante”.

Invia questo articolo:
  • email



Stampa questo articolo: