→ Iscriviti
→  luglio 3, 2001


Se un Paese adotta misure protezioniste, soleva dire Giuliano Amato quand’era presidente dell’antitrust, sono i suoi cittadini che finiscono per pagarne il costo. Anche se lo fa a fin di bene, avrebbe dovuto aggiungere: c’è infatti sempre il pericolo che un provvedimento protezionista scappi di mano, e finisca per sortire conseguenze molto diverse dalle intenzioni di chi l’aveva proposto. Per ironia del destino, è proprio quello che sta succedendo con il decreto del suo Governo che sterilizza al 2% il diritto di voto di quel 20% di azioni Montedison che Edf aveva rapidamente messo insieme.

leggi il resto ›

→  marzo 8, 2001


Sul Bingo è polemica. In vi­sta della gara in cui verranno selezionate le 420 sale, sono sorte società che offrono i lo­ro servizi a chi risulterà vin­cente e otterrà la concessio­ne. Alcune di tali imprese so­no contigue ai Ds. Accusato di pro­muovere una di esse, il responsabile Ds torinese per gli enti locali è stato invitato alle dimissioni; di qui una po­lemica, a sedare la quale è interve­nuto pure Pietro Folena, coordinatore al Nord dei Ds.

leggi il resto ›

→  febbraio 25, 2001


Fosse solo per il Bingo, sarebbe una polemica di li­mitato interesse, e non var­rebbe la pena continuare. Ma quello che risulta evidente da certe reazioni, è che, per alcuni, si dice Bingo e si pensa mercato: con il che è la politica che entra in «gioco», se mi si permette il bi­sticcio.

leggi il resto ›

→  febbraio 21, 2001


La cronaca torinese si è recentemente occupata di un “caso”, nato intorno alle dichiarazioni di un dirigente dei DS sul Bingo. I vertici del partito sono stati attraversati da una scarica elettrica, Pietro Folena ha fatto sentire la sua voce. Ma un margine di equivoco è rimasto. Pericoloso: perchè da una parte non è chiaro fino in fondo di che si tratti, e dall’altra forte potrebbe essere l’impressione che in ogni caso sia una questione poco pulita. Parliamone allora, dico io: che questa polemica non condivido, perchè sono convinto che gli interessi, nel capitalismo, hanno diritto di piena cittadinanza purché siano legittimi, trasparenti e in concorrenza tra loro.

leggi il resto ›

→  ottobre 13, 2000

Un passo indietro: questo significa la vicenda Enel-Infostrada per la nostra politica economica. Aver riportato indietro di diversi anni l’evoluzione in senso moderno dl nostro capitalismo: questo è il danno più grave che ha arrecato al paese.
Si avverte leggendo i giornali, discorrendo con parlamentari e con operatori economici.

leggi il resto ›

→  agosto 8, 2000


Fra regole, leggi e capitalismo

E’ forse utile una premessa, per sgombrare il campo da malintesi: il liberista non nega che esistano beni pubblici che il mercato non è in grado di fornire, al massimo è cauto nell’uso della locuzione “fallimenti del mercato”. A ben vedere infatti molti presunti “fallimenti” o sono dovuti a vincoli che impediscono il corretto funzionamento dei mercati, oppure non reggono all’analisi: come nella famosa confutazione di Coase sul caso dei fari, per anni acriticamente ritenuto un sistema che non avrebbe potuto funzionare senza l’intervento della mano pubblica.

leggi il resto ›