Un senatore chic indignato per le “uvertiur” del “Saimon” Boccanegra

febbraio 3, 1999


Pubblicato In: Giornali, Il Foglio

Al Direttore.

Esasperato per gli annunci sistematicamente storpiati nel programma di musica classica trasmesso per radio dalla Rai – le “erzeffingen”, le “uvertiur”, lo “sciostacof “ – già meditavo sarcasmi sul servizio pubblico e sulla funzione diseducativa della televisione dei partiti. Ho poi saputo che le parche della Rai hanno posto una “Nenì” nel destino di Bralims, condannato il povero Rossini alla “pèches de vigilie”, dato vita a un “Iduar Ilgar”. Catalani avrebbe scritto la “Uallì” e Verdi il “Saimon Boccanegra”. Sarà Murdoch a salvare (il sessanta per cento de) i valori europei? Etwas lebhcift una mit der innigsten Empfmdung.

La risposta del Direttore
Il poliglottismo è l’ultimo rifugio della perfidia snob. La nostra cauta solidarietà all’orecchio ferito del senatore Debenedetti.

Invia questo articolo:
  • email



Stampa questo articolo: